Come prepararsi all’arrivo di un fratellino?

Hai appena fatto il test di gravidanza e scoperto di essere incinta ed il primo pensiero che ti passa nella mente è “come vivrà l’arrivo del fratellino?”.

Cominciamo insieme un viaggio di preparazione . . . pronta? 

Parole d’ordine: comunicazione e condivisione.

  1. Coinvolgiamoli dalla gravidanza! “Arriverà un fratellino”, queste parole il bambino deve sentirle dai genitori, non da altri e soprattutto non deve sentire i genitori che lo raccontano ad altri.
    Il rischio è che si sentano esclusi e che perdano la fiducia nei vostri confronti.
    Se il bambino è piccolo (0-3 anni) è preferibile aspettare che si notino i primi cambiamenti fisici così da rendere tutto più concreto.
  2. Non dirgli che arriverà un fratellino con cui potrà giocare perché dovrà avere moooolta pazienza prima che questo accada.
    Raccontagli invece di quanto piangerà, di quanto sporcherà i pannolini, ecc e racconta che lo faceva anche lui, di quanto era buffo, magari con qualche aneddoto divertente e soprattutto vecchie foto.
  3. Rispetta i suoi tempi, non riempirlo di informazioni da subito ma rispondi con attenzione e cura alle sue domande senza mai mentirgli;
    L’obiettivo è sfruttare tutti i mesi per accompagnare anche lui alla nascita.
  4. Coinvolgi nell’accompagnamento anche parenti e amici che ti saranno accanto nei primi giorni.
    Se il bambino rimarrà ad esempio dai nonni il giorno del parto fai in modo che lo faccia già nei mesi precedenti.
  5. Raccontagli dove si trova il bambino e faglielo sentire quando si muove, parlategli insieme, cantate insieme. L’importante però è sempre fare tutto se lui te lo chiede o se ne ha voglia, non forzarlo mai.
  6. Rendilo partecipe nella scelta del nome, nell’arredo della cameretta, nell’acquisto dei pannolini, ecc.
  7. Leggi dei libri a tema ma non concentrare l’attenzione solo sulla futura nascita, spazi, desideri e routine devono rimanere il più possibile invariati.
  8. Quando sarà quasi il momento comincia a raccontargli che sarai in ospedale per qualche giorno.
    Nel frattempo prepara dei bigliettini con disegni carini o dei baci o dei pensieri dolci che potrai lasciargli in giro per casa.
  9. Quando cominciano le doglie è bene salutarlo, se accade di notte e non vuoi svegliarlo lasciagli magari accanto al letto qualcosa di speciale, ad esempio un dolce per la sua colazione, un pupazzetto nuovo o una vostra foto insieme.
    Il papà o la nonna gli racconteranno poi che gli avete lasciato in giro per casa dei “segreti” solo per lui, comincerà così una dolcissima caccia al tesoro.

I bambini hanno bisogno di sentire che il vostro legame non cambierà e che il vostro cuore non si dividerà in due ma diventerà più grande per accogliere entrambi.

Se vuoi approfondire contattami e preparati per la prossima parte del viaggio…

Cosa fare quando nasce il fratellino!

Dott.ssa Veronica Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Switch to mobile version