La Resilienza nei bambini – Spunti per l’adulto

La resilienza è la capacità di adattamento, costanza, flessibilità e forza d’animo.

E’ una qualità che ci aiuta quotidianamente ad affrontare situazioni potenzialmente stressanti, allenare questa capacità nei bambini li aiuterà nel viaggio verso l’età adulta. Ogni età ha le sue sfide, da adulti ci dimentichiamo quanto potevamo essere sotto pressione per imparare a metterci le scarpe, andare a scuola, fare nuove amicizie, ecc.

Ed invece i bambini sin da piccolissimi si trovano a dover affrontare delle sfide che necessitano del loro impegno per affrontare la paura, superare i propri limiti e migliorare le proprie capacità. Spesso le scelte che fanno per affrontare le sfide sono molto forti e si collocano agli estremi delle possibilità che hanno, per loro le sfumature ancora non sono così tante e chiare, ad esempio per un bimbo molto piccolo la sfida del mettersi le scarpe da solo potrà generare due reazioni, lanciare le scarpe oppure non provare neanche a farlo da solo. Bisognerà quindi incoraggiarli a provare altre possibilità, ad esempio cambiare posizione perché magari è più semplice infilare le scarpe da seduti oppure anche solo chiedendo il nostro aiuto.

Vi lascio qui alcuni suggerimenti per allenare la resilienza:

  • insegnagli la solidarietà: aiutare gli altri, guardare le cose da un’altra prospettiva e sentirsi più utile saranno pezzi fondamentali della sua valigia di persona felice
  • incoraggia il bambino a creare dei legami e a sviluppare empatia per gli altri invece di mettersi in competizione
  • Insegnagli a prendersi cura di sè: i bambini devono avere impegni ma anche il relax e il tempo libero da autogestirsi.
  • dagli degli obiettivi: è utile stabilire delle tappe che però siano sempre adeguate all’età e alle capacità personali. Se queste sono eccessive possono essere controproducenti generando frustrazione.
  • offri loro una prospettiva: il bambino non pensa ancora nel lungo termine, la sfida è sempre nel qui ed ora e così anche ciò che ad essa è collegato.
  • insegnagli ad accettare il cambiamento: tutto cambia e le situazioni evolvono velocemente e questo può solo aiutarci a provare sempre cose nuove.
  • dagli delle routine: solo all’interno di uno spazio e tempo definito il bambino può sperimentare in sicurezza

Allenando alla resilienza avremo allenato la PERSEVERANZA e la MOTIVAZIONE ALLA COMPETENZA, a seguito di un errore impareremo così che non serve abbandonare la situazione perché tanto “non ne siamo capaci “, anzi useremo questo sbaglio come base per una nuova sfida.

“E’ RESILIENTE LA GIRAFFA CHE HA SVILUPPATO COLLO E ZAMPE MOLTO LUNGHE PER RAGGIUNGERE IL CIBO SUGLI ALBERI PIU’ ALTI”. A. Spires

Dott.ssa Veronica Cardinale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Switch to mobile version